Come sapranno i più informati, le riforme del Nuovo Codice della Strada stentano ad essere approvate in parte rallentate dal normale iter legislativo e sicuramente bloccate dall’ultimo rimpasto di governo. Pare che però qualcosa si stia muovendo e il 28 Gennaio il testo approderà nell’Aula della Camera e non saranno poche le riforme del Nuovo Codice della Strada a destare scalpore soprattutto considerando le multe aumentate del 250% per buona parte delle infrazioni.

Vediamo nel dettaglio le infrazioni per cui sono proposti gli aumenti più importanti:

Aumento sanzioni per guida con il cellulare

  • Prima violazione guida con il cellulare, al momento la sanzione prevista va da 165 a 661 euro, con la riforma sarà da 422 a 1697 euro
  • Seconda violazione guida con il cellulare si può arrivare anche ad una multa di 2.588 euro e al raddoppio della decurtazione dei punti patente, da 5 a 10.

Se devi usare il cellulare mentre guidi chiama un autista privato che guida la tua auto.

Aumento sanzioni per Divieto di sosta

  • Divieto di sosta al momento la sanzione prevista va da 85 a 334 euro, con la riforma sarà da 161 a 647 euro e aumenterà la decurtazione dei punti che da 2 passerà a 4

NUOVO CODICE DELLA STRADA NON SOLO MULTE AUMENTATE

Oltre agli aumenti sono in ballo alcune riforme importanti:

Zone scolastiche e parcheggi rosa: finalmente un provvedimento per costringere gli automobilisti più indisciplinati ad andare più piano nei pressi delle scuole e un provvedimento per assicurare parcheggio a mamme e neomamme.

Contromano per le bici e distanza minima per il sorpasso delle stesse: un provvedimento che speriamo non faccia più danni che cose utili, poiché gli automobilisti non vanno piano fuori dalle scuole figuriamoci nelle zone 30km/h.

Dispositivi sicurezza obbligatori per gli autocarri: in questo caso gli accorgimenti non sono mai troppi visto che i danni sono sempre catastrofici quando sono coinvolti i mezzi pesanti.

Come sapranno i più informati, le riforme del Nuovo Codice della Strada stentano ad essere approvate in parte rallentate dal normale iter legislativo e sicuramente bloccate dall’ultimo rimpasto di governo. Pare che però qualcosa si stia muovendo e il 28 Gennaio il testo approderà nell’Aula della Camera e non saranno poche le riforme del Nuovo Codice della Strada a destare scalpore soprattutto considerando le sanzioni aumentate del 250% per buona parte delle infrazioni.

Vediamo nel dettaglio le infrazioni per cui sono proposti gli aumenti più importanti:

Aumento sanzioni per guida con il cellulare

  • Prima violazione guida con il cellulare, al momento la sanzione prevista va da 165 a 661 euro, con la riforma sarà da 422 a 1697 euro
  • Seconda violazione guida con il cellulare si può arrivare anche ad una multa di 2.588 euro e al raddoppio della decurtazione dei punti patente, da 5 a 10.

Se devi usare il cellulare mentre guidi chiama un autista privato che guida la tua auto.

Aumento sanzioni per Divieto di sosta

  • Divieto di sosta al momento la sanzione prevista va da 85 a 334 euro, con la riforma sarà da 161 a 647 euro e aumenterà la decurtazione dei punti che da 2 passerà a 4

Devi portare i bambini a scuola e il parcheggio è un inferno? Leggi qui

NUOVO CODICE DELLA STRADA NON SOLO SANZIONI AUMENTATE

Oltre agli aumenti sono in ballo alcune riforme importanti:

Zone scolastiche e parcheggi rosa: finalmente un provvedimento per costringere gli automobilisti più indisciplinati ad andare più piano nei pressi delle scuole e un provvedimento per assicurare parcheggio a mamme e neomamme.

Contromano per le bici e distanza minima per il sorpasso delle stesse: un provvedimento che speriamo non faccia più danni che cose utili, poiché gli automobilisti non vanno piano fuori dalle scuole figuriamoci nelle zone 30km/h.

Dispositivi sicurezza obbligatori per gli autocarri: in questo caso gli accorgimenti non sono mai troppi visto che i danni sono sempre catastrofici quando sono coinvolti i mezzi pesanti.

fonte: www.stradasenzastress.it

Di marco