INTRODUZIONE

Si tratta della più recente tecnologia disponibile nell’ambito dell’illuminazione per auto, la quale prevede la totale sostituzione delle lampade tradizionali, alogene o a scarica di gas, con gruppi di Led ad elevata luminosità. 
I primi modelli di serie ad essere equipaggiabili con i fari full-LED furono nel 2008 l’Audi R8 e la Lexus LS 600h. Attualmente sono offerti prevalentemente su modelli di fascia medio-alta, ad eccezione della Seat Leon e dell’Audi A3.

Fari full-LED Seat Leon


Fari full-LED Lexus LS 600h 2008

IL LED

Già, ma che cos’è un LED? Senza addentrarci troppo nell’argomento, un diodo ad emissione luminosa o LED (acronimo inglese di light emitting diode) può essere definito come un semiconduttore in grado di emettere energia, sotto forma di luce visibile, quando viene percorso da una corrente elettrica.




VANTAGGI

I proiettori full-LED offrono molteplici vantaggi.

  1. Sono caratterizzati da una temperatura di colore dell’ordine dei 5.500-6000°K, molto vicina a quella dell’illuminazione diurna. Ciò permette all’occhio di rilevare gli ostacoli più facilmente, trasmettendo in condizioni di scarsa visibilità la sensazione di una guida più sicura e rilassante.
  2. Presentano dei ridotti consumi energetici.
  3. Hanno una vita utile molto elevata, mediamente pari a quella dell’auto.
  4. Non necessitano di manutenzione, essendo appunto privi di lampade e non essendo prevista la possibilità di sostituire i singoli moduli.
  5. Si può realizzare un’illuminazione adattativa senza dovere ricorrere a complessi sistemi meccanici, come nel caso dei proiettori allo xeno. Risulta infatti sufficiente gestire opportunamente l’accensione dei singoli LED.
  6. Offre maggiore libertà ai designer in quanto questa tecnologia permette di creare forme e profili inediti.
SVANTAGGI

Gli svantaggi coinvolgono sostanzialmente l’area economica, in quanto presentano costi consistenti sia all’acquisto che nel caso di sostituzione dell’intero proiettore in seguito ad un malfunzionamento.